asen 2b2TPO - impermeabilizzazione copertura con manto sintetico FLAGON EP/PR in TPO fissaggio meccanico tetto caldo

Impermeabilizzazione copertura con manto sintetico FLAGON EP/PR in TPO fissato meccanicamente - soluzione tetto caldo

Copertura non pedonale con elemento termoisolante posto in opera sotto lo strato d’impermeabilizzazione. Lo spessore dell’elemento termoisolante e l’eventuale interposizione dello strato per il controllo della diffusione del vapore devono essere valutati dopo apposito calcolo termoigrometrico.
Lo strato impermeabilizzante sintetico viene posato a semi-indipendenza dal supporto. E’ necessario che gli elementi di fissaggio meccanico si aggrappino all’elemento portante. Utilizzare manto sintetico in poliolefina modificata FLAGON TPO-FPO armato con rete di poliestere per contrastare le sollecitazioni causate dall’azione del vento, resistente agli U.V., al punzonamento, agli agenti atmosferici e alle radici, con strato di segnalazione. Saldatura dei sormonti per termofusione ad aria calda.
Fissaggio meccanico per punti mediante appositi fissaggi per calcestruzzo, di adeguata lunghezza, con placchette di ripartizione secondo apposito schema a norma UNI EN 1991-1-4 : 2005. Nelle zone perimetrali e su tutti i corpi fuoriuscenti prevedere il fissaggio meccanico al piede dei risvolti verticali.

2b2tpo impermeabilizzazione copertura calcestruzzo manto sintetico FLAGON EPPR in TPO fissato meccanicamente soluzione tetto caldo

Scheda di sistema per posa manto sintetico in TPO a semi indipendenza - Elemento portante in cemento armato

ELEMENTO PORTANTE
Il piano di posa dovrà essere liscio e libero da detriti ed asperità che possano arrecare danneggiamenti agli elementi soprastanti; stabile nel tempo e compatibile chimicamente con i materiali costituenti il pacchetto di copertura.
L'elemento portante deve essere idoneo per l’esecuzione del fissaggio meccanico e dotato di adeguata pendenza che deve essere compresa tra 1,5 e 5 % (copertura piana oppure sub-orizzontale).

DIFFUSIONE AL VAPORE (eventuale)
Strato di diffusione al vapore realizzato mediante posa a secco di Geotessile FLAG TNT in PP di grammatura pari a 200 g/m2. Da prevedere solo con uso di Vapor Flag.

BARRIERA AL VAPORE
Dipendente dall’igrometria dei locali sottostanti. Per un maggior approfondimento consultare il quaderno “Barriera al vapore”.

Elementi impiegati:
•PE: VAPOR FLAG
•Bitume: ELASTOVAP
•Bitume-alluminio: SOPRAVAP PB ALU 3TF

ELEMENTO TERMOISOLANTE
•Lastre battentate di polistirene espanso sinterizzato SIRAPOR classe 150 con marcatura CE, conformi alla Norma UNI EN 13163 e reazione al fuoco in Euroclasse E, Dichiarazione Ambientale EPD/LCA – Climate Declaration – ISO 14025
•In alternativa, lastre in PIR EFIGREEN ALU+ rivestite da un multistrato composito dotate di  resistenza a compressione pari a 200 Kpa nel breve e nel lungo periodo (UNI EN 826).
•La superficie finale costituita dai vari pannelli deve risultare complanare al fine di evitare zone di ristagno d’acqua e consentire l’idonea saldatura dei sormonti mediante saldatrice automatica.
•Posa:
- a fissaggio meccanico su VAPOR FLAG
- a  fissaggio meccanico o a semiaderenza con SOPRACOLLE 300 N su ELASTOVAP
- a fissaggio meccanico con sopravap PB alu 3 tf

ELEMENTO DI TENUTA
Manto sintetico in poliolefina modificata TPO/FPO FLAGON EP/PR*, armato con rete di poliestere per la resistenza alle sollecitazioni causate dall’azione del vento, resistente agli U.V., al punzonamento, agli agenti atmosferici e alle radici, con strato di segnalazione, saldato per termofusione sui sormonti.
Il fissaggio meccanico della membrana dovrà essere eseguito secondo apposito schema a norma UNI EN 1991-1-4:2010 predisposto e fornito dalla azienda produttrice dei fissaggi meccanici.
Le azioni del vento sul sistema impermeabile dovranno essere valutato secondo quanto previsto dalla norma italiana UNI 11442:2012.
Fissaggio lungo il perimetro di tutti i risvolti verticali eseguito  mediante barra preforata in lamiera zincata completa di giunto antipunzonamento FLAG ed elemento di ripartizione FLAGOFIL TPO.

PROTEZIONI
Nelle zone di camminamento e attorno alle zone tecniche deve essere prevista la posa di uno strato di protezione antipunzonamento realizzato con manto sintetico FLAGON WALKWAY tpo SUPERGRIP spessore 4 mm, facilmente applicabile sui differenti tipi di copertura.  

*Manto impermeabile disponibile nella versione  Energy Plus ad alta riflettanza (SRI =99 secondo ASTM E 1980). Per maggiori informazioni contattare il nostro Ufficio Tecnico.

Copertura realizzata con manto sintetico FLAGON EP/PR in TPO fissato meccanicamente - tetto caldo

2b2tpo Impermeabilizzazione copertura con manto sintetico FLAGON EPPR in TPO fissato meccanicamente soluzione tetto caldoSuperficie orizzontale

1. Elemento portante
2. Barriera al vapore
3. Sirapor o Efigreen alu+
4. Elementi di fissaggio del coibente
5. FLAGON EP/PR
6. Elementi di fissaggio membrana
7. Barra preforata perimetrale

Superficie verticale

A. FLAGON EP/PR
B. h<50 cm incollaggio mediante Flexocol V
h>50 cm fissaggio meccanico
C. Strato di separazione in TNT
(nel caso di manto non incollato)
D. Soluzioni di finitura possibili:
1 - profilo a parete e scossalina
2 - piattina sotto cappellotto
3 - profilo perimetrale

flag-download-pdf Per scaricare la scheda di sistema clicca qui

 

asen